ALBINO BASKET A.S.D.

NON COMPRIAMO LA VALLE; E’ GIA’ NOSTRA

http://www.youtube.com/watch?v=Jc9pWEEYLDM&feature=related

Come sarebbe a dire che avete finito le brioches alla crema? E io con cosa lo bevo il cappuccino? Signore, mi permetto di farle notare che sono le 17.15 Appunto, tra tre quarti d’ora comincia il derby! Va bene arrivare sobrio, ma pure a stomaco vuoto? The president mi aspetta e sono senza macchina ( come ho detto appena arrivato: l’ho prestata al Druso, meglio puntuale lui o io?), fortunatamente rimedio uno strappo su una Mustang del ’67, rossa con interni in pelle nera, 4900 di cilindrata; il problema è che la benzina devo farla io! È tardi, la partita è già cominciata, non ho pompato la solita playlist per il riscaldamento e Martinelli è senza Ricola alla melissa, senza considerare che sugli spalti sarà già arrivato Frank Capelli…..insomma squadra allo sbando nella partita più importante.

CALMA

Svenato dall’Italiana Petroli faccio fermare la bestia rossa a un lounge bar-tabacchi-edicola- tavola calda-vendiRicola, e in 5 minuti faccio il pieno di tutto, tranne Cronaca Vera, me la tengo per le trasferte. Irrompo nel palazzetto nello sguardo di disapprovazione di tutti, escluso Frank Capelli che come sempre fa di tutto tranne capire cosa succede in campo; secondo quarto, Albino sotto di un paio di canestri.

Una cosa alla volta: porto le Ricola alla melissa in spogliatoio, così il coach masticherà quelle invece della ossa dei giocatori, fumo una sigaretta dei due pacchetti che ho preso ( ormai ho capito l’antifona delle partite dell’albino), ignoro il suddetto Capelli finché possibile e mi accomodo di fianco a un Pippo Gregis tranquillissimo e gentile come sempre. C’è anche Ale Arizzi, che come è noto non tiene particolarmente al derby, difatti non apre bocca se non alla fine per pronunciare sobrie frasi che inneggiano alla sportività e all’affetto che anche da avversario nutre per la squadra del suo paese.

La squadra entra negli spogliatoi sotto di quattro, torna l’incubo dell’andata ma non per il blond surfer che con quel sorrisino che fa sciogliere chiunque ( me compreso) dice: tanto non reggono ‘sto ritmo.

Eh no che non lo reggono…..

il secondo tempo è solo Albino: Signorelli FENOMENALE, penetra, le butta da tre e addirittura difende, il furetto Ubiali si sacrifica per creare gioco, esaltando anche i palati più fini con una giocata sotto canestro lui-Turrazzi- Ciufis da antologia.Prova straordinaria del capitano ‘ tutti pazzi per….’, è ovunque nel campo, solido in difesa recupera in attacco, regala assist e la butta pure dentro! 10 per lui, e non voglio sentire discussioni.Druso riesce a scollarsi di dosso l’avversario che per due quarti lo ha marcato tipo francobollo, oltre a troppi pensieri di tribù, si mette a fare il Druso e con un Signo così per il Nembro non c’è proprio nulla da fare.

Albino Passion si riprende la corona, non la compra e soprattutto non la ruba.….peccato che questa volta l’Eco avesse già le pagine piene!

Il Barone

davide.albinobasket@gmail.com

29 aprile 2010 - Posted by | Chiacchiere da BarONE

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: