ALBINO BASKET A.S.D.

LA COPPIA D’ORO DRUSO-SIGNO LASCIA IL SEGNO: FLORIS K.O.!

Statistiche Albino-Floris 4a andata IMMAGINE

 

4^ Giornata Andata – Serie D Maschile

ALBINO BASKET ASD – G.S. DIL. FLORIS CREMONA
81 – 62

Albino: Gregis 5, Ubiali 3, Arizzi 12, Brembilla 2, Capelli 12, Turrazzi 2, Ferrari 0, Villa 2, Signorelli 15, Drusin 28
Allenatore: Blasizza M.

Floris: Codazzi 2, Fioretti 0, Ginevra 7, Caletti 0, Gregorat 13, Monferroni 16, Frugoni 3, Sgarzi 9, Brancaccio 10, Balconi 2
Allenatore: Panena A.

Arbitri: Bellasi di Bussero e Giacopuzzi di Salò

Parziali: 25-26, 21-4, 12-21, 23-11 – Durata: 1h45′
Note: in corsivo i quintetti base; Sgarzi (F) uscito per 5 falli; Falli Albino 25; Falli Floris 28; TL Albino 21/30; TL Floris 16/23; T3 Albino 8 (Drusin 5, Signorelli, Capelli, Gregis); T3 Floris 4 (Monferroni 2, Gregorat, Frugoni); Time-out Albino 3; Time-out Floris 3

Classifica Top3 Albino Bk: Drusin 5 punti, Signorelli 3 punti, Arizzi 1 punto

Rubiamo il commento agli amici del portale del basket “made in BG” 1000 Basket Blog dato che ci troviamo pienamente d’accordo con la disanima proposta. Buona lettura!

” L’ era Blasizza comincia con un 2/2 , cioè con due vittorie consecutive. Ma la partita con la Floris, guidata dall’esperto Panena in panchina, già ex allenatore di Soresina in B1 e allenatore a Verolanova nella cavalcata alla C2, è tutt’altro che facile a dispetto del risultato.

Il primo quarto son gioie e dolori. Il quintetto con Gregis, Signorelli, Drusin, Capelli e Brembilla regala scampoli di bel gioco ai tifosi, che si divertono ed applaudono le Bombe dello scatenato Drusin, ma apprezzano meno le dormite difensive del quintetto di casa. Totale generale la squadra di Monferroni, molto attivo anche lui a inizio partita, conduce le danze gestendo i ritmi a proprio piacimento e con l’Albino che segue sempre la scia dei verdi della Floris. Ti aspetti una partita a punteggio NBA, come la proiezione matematica del primo quarto lascerebbe presagire invece…

Nella seconda frazione si capisce quanto sia imprevedibile la pallacanestro. Dopo aver subito 26 punti in un quarto i guerrieri della ValSeriana, di bianco vestiti, sono capaci di dire sostanzialmente “no” all’attacco cremonese, subendone, grazie alla veemenza di Turrazzi, Arizzi e Ubiali, supportati anche da un discreto Marco Villa, solo quattro.

Dopo l’auspicabile te caldo negli spogliatoio, figura retorica immaginaria da sempre usata negli articoli sportivi ma con sto freddo… decisamente attuale, si rivede un Albino ancora impacciato, ad aspettare le mosse del Druso e con poca cattiveria difensiva. Questa volta è Gregorat a fare vedere il suo talento offensivo, con un paio di sortite di tiro che dimostrano dei polpastrelli davvero educati. Floris si rifà sotto… a meno 3 e l’Albino gira male in attacco, capisce tutto il playmaker Pippo Gregis, che decide di prendere iniziativa. Il difensore diretto passa dietro al P&R e lui lo punisce con una tripla che riporta la maschera d’ossigeno sulla partita e allontana le paure di un possibile recupero. Ma a mettere il macigno decisivo sono Andrea Signorelli, positivissima la sua gara, con un paio di crossover di talento dei suoi e l’implacabile Alessandro Arizzi, il furetto di Nembro ruba diversi palloni, corre e salta come fosse un indemoniato.

Il punteggio apre la forbice, ma è dispettoso nei confronti di una Floris che ha venduto cara la pelle. Per l’Albino passati i dolori dei primi minuti… molte gioie. Ora un ‘altra settimana di lavoro potrà portare ancora delle migliorie a determinati sincronismi offensivi, cercando coralità, e difensivi mentre spunta il nome di Cefis che potrebbe rimpinguare il parco lunghi… “

17 ottobre 2009 - Posted by | Uncategorized

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: